enit
in evidenza
Home » _TUTTI GLI ARGOMENTI PER ETA' » dai 6 anni » classe 1a » Libri illustrati: La grande fabbrica delle parole

Libri illustrati: La grande fabbrica delle parole

un libro…

C’è un paese dove le persone parlano poco. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole bisogna comprarle e inghiottirle. Le parole più importanti, però, costano molto e non tutti possono permettersele. Il piccolo Philéas è innamorato della dolce Cybelle e vorrebbe dirle “Ti amo”, ma non ha abbastanza soldi nel salvadanaio. Al contrario Oscar, che è ricchissimo e spavaldo, ha deciso di far sapere alla bambina che un giorno la sposerà. Chi riuscirà a conquistare il cuore di Cybelle?

 

 

Pubblicato da un editore indipendente belga, La grande fabbrica delle parole ha vinto il Prix Papillotes 2010 e il Prix littéraire de la Citoyenneté 2010.

http://libri.terre.it/libri/collana/0/libro/294/La-grande-fabbrica-delle-parole

______________________________________

… e un progetto

La Grande Fabbrica delle Parole è un laboratorio gratuito di scrittura creativa rivolto a bambini e ragazzi in età scolare, obiettivo è costruire uno spazio di incontro e condivisione della passione per la narrazione. La Grande Fabbrica delle Parole è un progetto interculturale  che interviene in un quartiere simbolo della Milano cosmopolita, la zona due, con l’intento di favorire la coesione sociale  e l’incontro tra culture, generi e generazioni diverse. I workshop si svolgono in orario curricolare e sono aperti su prenotazione alle classi di tutte le scuole di Milano e Provincia.

Il progetto è nato da un’idea di Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus e Terre di Mezzo, ispirato al progetto 826 Valencia, inaugurato nel 2002 a San Francisco su iniziativa dello scrittore Dave Eggers e dell’educatrice Nínive Calegari.  Una formula che, ad oggi, è stata replicata in sette città statunitensi e a cui si ispirano il Centro  Fighting Words di Dublino e il nuovissimo Ministry Of Stories nel Regno Unito.

Protagonisti delle attività sono i bambini in età scolare. Le classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado partecipano ai laboratori gratuiti che si tengono presso la nostra sede tre giorni a settimana. In occasione di alcuni eventi speciali, inoltre, il laboratorio apre le sue porte a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni, accompagnti dai genitori.

Scrittori, editor, disegnatori, giornalisti, creativi, studenti ed insegnanti: questi sono I tutor-volontari del laboratorio, che vogliono impegnarsi per condividere le proprie competenze e soprattutto la propria passione per lo scrivere con i più piccoli. L’idea è che tutti, nomi noti ed illustri sconosciuti, siano preparati e motivati a mettere in gioco le proprie abilità e competenze dando un contributo gratuito.

Le attività del triennio 2010-13 si svolgono nel quadro del progetto “Rane volanti. Tra strade, vie d’acqua e d’aria, per incontrarsi nel territorio”. Si tratta di un progetto (finanziato dalla Fondazione Cariplo) volto a promuovere la coesione sociale nella zona di Milano racchiusa tra via Padova e il naviglio Martesana. Il laboratorio si inserisce nell’area operativa “Promozione del protagonismo giovanile”: la creatività come strumento di empowerment che, attraverso i più piccoli, raggiunge le famiglie e la scuola e quindi la comunità più ampia.

​Qui:  laboratorio.terre.it


2 commenti

  1. ciao, anche io ho comprato questo libri, per strada, da un ragazzo africano. Mi è piaciuto molto sia come disegni che come storia, e devo dire che Terre di Mezzo ora sta stampando dei gran bei libri per bambini.

    • Ciao Mariaclaudia,la cosiddetta letteratura per l’infanzia è un mondo di una vitalità pazzesca, e ogni giorno si scoprono artisti e storie che come dice mia figlia Alma ti chiedi come ha fatto una persona a inventare una cosa così bella (e lo dice solo dei libri che le piacciono :-) ).

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>