Analisi logica Montessori: il complemento di tempo

Analisi logica Montessori: il complemento di tempo. Presentazioni ed esercizi per bambini della scuola primaria.

Per l’insegnante:
il complemento di tempo esprime le diverse circostanze di tempo dell’azione o della condizione indicata dal verbo.
Vi sono due tipi fondamentali di complemento di tempo:
tempo determinato, indica il momento in cui si verifica l’azione o la circostanza espressa dal verbo; risponde alle domande quando? per quando? a quando? in quale momento o periodo? come negli esempi:
Arrivò alle sei.
Ci vediamo questa sera.
Gli ho scritto domenica.
Mi svegliai a notte inoltrata.
L’ho conosciuto durante la guerra.
Rinviamo alla prossima volta.
Il complemento di tempo determinato è retto dalle preposizioni e locuzioni preposizionali in, a, di, per, su, con, tra, durante, al tempo di, prima di, ecc.
Si trova spesso senza preposizione:
Ho studiato due ore.
Il complemento di tempo determinato può essere espresso anche da un avverbio (ieri, oggi, mai ecc.) o da una locuzione avverbiale (una volta, di quando in quando, un tempo ecc.) per cui si ha un complemento avverbiale di tempo:
Un tempo eravamo buoni amici.
Ieri siamo andati in discoteca.
tempo continuato: indica per quanto tempo dura l’azione o la circostanza espressa dal verbo; risponde alle domande quanto? per quanto tempo? in quanto tempo? da quanto tempo? come negli esempi:
Rimango qui per due settimane.
Lo conosco da molti anni.
Piovve tutto il giorno.
Ti aspetto fino alle dieci.
Finirò in pochi giorni.
La partita durò due ore.
Il complemento di tempo continuato può essere espresso anche da un avverbio (lungamente, sempre ecc.) o da una locuzione avverbiale (per sempre, a lungo ecc.) per cui si ha un complemento avverbiale di tempo:
Lo ricorderà per sempre.
Ha aspettato a lungo.
Ride sempre

Nota:
– inizialmente presentiamo ai bambini il complemento di tempo senza distinguere tra tempo determinato e continuato.

___________________
Presentazione al primo livello 

Materiale:
– frasi preparate
scatola per l’analisi logica Montessori C1a:
un cerchio rosso con la scritta PREDICATO
un cerchio nero grande  (per il soggetto)
un cerchio nero medio (per il complemento oggetto o diretto)
un cerchio arancio piccolo (per i complementi indiretti)
una freccia nera con la scritta: chi è che?… che cosa è che?…
una freccia nera con la scritta: chi? che cosa
una freccia arancio con la scritta: quando? (per il complemento di tempo).

Presentazione:
– invitiamo un gruppo di bambini attorno al tavolo o al tappeto
– diciamo: “Abbiamo già imparato come si analizza una frase”. Ricapitoliamo insieme quello che abbiamo imparato
– diciamo: “Oggi faremo una nuova attività con le frasi”
– mettiamo sul piano di lavoro il materiale previsto per l’esercizio
– scegliamo una frase, ad esempio DURANTE IL PRANZO ALMA MI HA RACCONTATO TUTTO.
– chiediamo ai bambini di leggere la frase. Mettiamo la frase al centro del piano di lavoro
– chiediamo: “Qual è il predicato?”. I bambini rispondono: “HA RACCONTATO”
– mettiamo il verbo HA RACCONTATO sul cerchio rosso
– chiediamo: “Qual è il soggetto?”. I bambini rispondono: “ALMA”
– mettiamo il soggetto sul cerchio nero grande e colleghiamo il soggetto al predicato con la freccia nera con le domande chi è che?… che cosa è che?…
– chiediamo: “Qual è il complemento oggetto?”. I bambini rispondono: “TUTTO
– mettiamo il complemento oggetto sul cerchio nero medio e poniamolo a destra del predicato
– colleghiamo il predicato al complemento oggetto per mezzo della freccia nera con le domande ‘chi? che cosa?’
– chiediamo: “Quali sono i complementi indiretti?”. I bambini rispondono: “MI, DURANTE IL PRANZO
– diciamo “Sì, questi due complementi sono indiretti perchè  completano la frase”.
– diciamo: “I complementi indiretti, che servono a completare la frase aggiungendosi a predicato, soggetto e complemento oggetto sono molti. Ogni complemento indiretto risponde a delle domande diverse.”
– mettiamo la parola MI sul cerchio piccolo arancio
– chiediamo: “Quale domanda dobbiamo fare per poter rispondere MI, cioè A ME?”. I bambini rispondono: “A chi?”
– mettiamo la freccia arancio con la domanda ‘a chi? a che cosa?’ tra il cerchio rosso e il cerchio arancio piccolo, in modo che punti verso il cerchio arancio
– mettiamo le parole DURANTE IL PRANZO sul cerchio piccolo arancio
– chiediamo: “Quale domanda dobbiamo fare per poter rispondere DURANTE IL PRANZO?”. I bambini rispondono: “quando?”
– mettiamo la freccia arancio con la domanda ‘quando?’ tra il cerchio rosso e il cerchio arancio piccolo, in modo che punti verso il cerchio arancio

– invertiamo l’ordine delle parti della frase in tutte le possibili combinazioni. Solo l’ordine di partenza risulterà quello corretto
– ricostruiamo la frase
– i bambini lavoreranno con il materiale da soli dopo la presentazione
– i bambini registrano l’attività sui loro quaderni di grammatica
– nei giorni seguenti i bambini comporranno loro frasi e le analizzeranno col materiale.

Con la stella logica 1 (nei giorni successivi):

Con la tabella 1:

___________________
Presentazione al secondo livello

Materiale:
– frasi preparate
scatola per l’analisi logica Montessori C1b:
un cerchio rosso con la scritta PREDICATO
un cerchio nero grande  (per il soggetto)
un cerchio nero medio (per il complemento oggetto o diretto)
un cerchio arancio piccolo (per i complementi indiretti)
una freccia nera stampata fronte/retro con la scritta: chi è che?… che cosa è che?…/soggetto
una freccia nera stampata fronte/retro con la scritta: chi? che cosa/complemento oggetto o diretto
una freccia arancio stampata fronte/retro con la scritta: quando?/complemento di tempo.

Presentazione:
– invitiamo un gruppo di bambini attorno al tavolo o al tappeto
– diciamo: “Abbiamo già imparato come si analizza una frase”. Ricapitoliamo insieme quello che abbiamo imparato
– diciamo: “Oggi faremo una nuova attività con le frasi”
– mettiamo sul piano di lavoro il materiale previsto per l’esercizio
– scegliamo una frase, ad esempio GIOVANNI HA RICEVUTO LA RISPOSTA DUE GIORNI FA
– chiediamo ai bambini di leggere la frase. Mettiamo la frase al centro del piano di lavoro
– chiediamo: “Qual è il predicato?”. I bambini rispondono: “HA RICEVUTO
– mettiamo il verbo HA RICEVUTO sul cerchio rosso
– chiediamo: “Qual è il soggetto?”. I bambini rispondono: “GIOVANNI
– mettiamo il soggetto sul cerchio nero grande
– chiediamo: “Qual è il complemento oggetto?”. I bambini rispondono: “LA RISPOSTA
– mettiamo il complemento oggetto sul cerchio nero medio
– colleghiamo il soggetto al predicato con la freccia nera ponendola prima dalla parte delle domande e poi voltandola dalla parte della scritta SOGGETTO
– colleghiamo il complemento oggetto al predicato con la freccia nera ponendola prima dalla parte delle domande e poi voltandola dalla parte della scritta COMPLEMENTO OGGETTO
– chiediamo: “Qual è il complemento indiretto?”. I bambini rispondono: “DUE GIORNI FA
– mettiamo DUE GIORNI FA sul cerchio piccolo arancio
– diciamo “Sì, DUE GIORNI FA è un complemento indiretto perchè  completa la frase. I complementi indiretti, che servono a completare la frase aggiungendosi a predicato, soggetto e complemento oggetto sono molti. Ogni complemento indiretto risponde a delle domande diverse.”
– chiediamo: “Quale domanda dobbiamo fare per poter rispondere ‘DUE GIORNI FA‘?”. I bambini rispondono: “quando?
– mettiamo la freccia arancio con la domanda ‘quando?‘ tra il cerchio rosso e il cerchio arancio piccolo, in modo che punti verso il cerchio arancio

– diciamo: “La domanda ‘quando?‘ si riferisce a un complemento indiretto che chiamiamo COMPLEMENTO DI TEMPO.
– voltiamo la freccia in modo che compaia la scritta COMPLEMENTO DI TEMPO
– diciamo: “Il complemento di tempo risponde alla domanda: ‘quando?

– invertiamo l’ordine delle parti della frase in tutte le possibili combinazioni. Solo l’ordine di partenza risulterà quello corretto
– ricostruiamo la frase
– i bambini lavoreranno con il materiale da soli dopo la presentazione
– i bambini registrano l’attività sui loro quaderni di grammatica
– nei giorni seguenti i bambini comporranno loro frasi e le analizzeranno col materiale.

Con la stella logica 2 (nei giorni successivi):

Con la tabella 2:

___________________
Presentazione al terzo livello

Materiale:
– frasi preparate
scatola per l’analisi logica Montessori C1c:
un cerchio rosso con la scritta PREDICATO
un cerchio nero grande  (per il soggetto)
un cerchio nero medio (per il complemento oggetto o diretto)
un cerchio arancio piccolo (per i complementi indiretti)
una freccia nera con la scritta: soggetto
una freccia nera con la scritta: complemento oggetto
una freccia arancio con la scritta: complemento di tempo.

Presentazione:
– invitiamo un gruppo di bambini attorno al tavolo o al tappeto
– diciamo: “Abbiamo già imparato come si analizza una frase”. Ricapitoliamo insieme quello che abbiamo imparato
– diciamo: “Oggi faremo una nuova attività con le frasi”
– mettiamo sul piano di lavoro materiale previsto per la presentazione
– scegliamo una frase, ad esempio L’ALBERGO OFFRE LA COLAZIONE AGLI OSPITI DALLE OTTO ALLE NOVE
– chiediamo ai bambini di leggere la frase. Mettiamo la frase al centro del piano di lavoro
– chiediamo: “Qual è il predicato?”. I bambini rispondono: “OFFRE”
– mettiamo il verbo OFFRE sul cerchio rosso
– chiediamo: “Qual è il soggetto?”. I bambini rispondono: “L’ALBERGO
– mettiamo il soggetto sul cerchio nero grande
– chiediamo: “Qual è il complemento oggetto?”. I bambini rispondono: “LA COLAZIONE
– mettiamo il complemento oggetto sul cerchio nero medio
– chiediamo: “Quali sono i complementi indiretti?”. I bambini rispondono: “AGLI OSPITI, DALLE OTTO ALLE NOVE
– diciamo “Sì, AGLI OSPITI e DALLE OTTO ALLE NOVE sono complementi indiretti perchè  completano la frase. I complementi indiretti, che servono a completare la frase aggiungendosi a predicato, soggetto e complemento oggetto sono molti. Ogni complemento indiretto risponde a delle domande diverse.”
– mettiamo le parole AGLI OSPITI sul cerchio piccolo arancio
– colleghiamo con le frecce nere il predicato al soggetto e al complemento oggetto
– indichiamo AGLI OSPITI e chiediamo: “A quale domanda risponde?”. I bambini dicono: “a chi?’
– diciamo: “La domanda ‘a chi?‘ si riferisce a un complemento indiretto che chiamiamo COMPLEMENTO DI TERMINE
– colleghiamo il predicato al complemento di termine
– mettiamo le parole DALLE OTTO ALLE NOVE sul cerchio piccolo arancio
– indichiamo DALLE OTTO ALLE NOVE e chiediamo: “A quale domanda risponde?”. I bambini dicono: “quando?’
– diciamo: “La domanda ‘quando?‘ si riferisce a un complemento indiretto che chiamiamo COMPLEMENTO DI TEMPO
– colleghiamo il predicato al complemento di tempo

– invertiamo l’ordine delle parti della frase in tutte le possibili combinazioni. Solo l’ordine di partenza risulterà quello corretto
– ricostruiamo la frase
– i bambini lavoreranno con il materiale da soli dopo la presentazione
– i bambini registrano l’attività sui loro quaderni di grammatica
– nei giorni seguenti i bambini comporranno loro frasi e le analizzeranno col materiale.

Con la stella logica 3 (nei giorni successivi):

Con la tabella 3:

____________________

Scopo:
– comprendere la costruzione della frase
– comprendere la relazione che c’è tra il predicato (verbo) e le famiglie del nome del soggetto, del complemento oggetto o diretto e dei complementi indiretti.
– lavorare coi complementi indiretti
– introdurre il complemento di tempo.

Età:
– dai 9 ai 12 anni.

____________________________

Frasi col complemento di tempo

Determinato:
Durante il pranzo Alma mi ha raccontato tutto.
Ogni anno festeggio il Natale con la mia famiglia.
Giovanni ha ricevuto la risposta due giorni fa.
Dopo la partita le giocatrici fanno la doccia.
Partirò in giugno.
I soccorsi arrivarono il giorno dopo.
D’estate si consumano bevande fredde.
Francesca arriverà da un momento all’altro.
Lo zio arrivò alle sei.
Ci vediamo questa sera.
Gli ho scritto domenica.
Mi svegliai a notte inoltrata.
L’ho conosciuto durante la guerra.
Rinviamo alla prossima volta.
Dopo pranzo mi prende la sonnolenza.
Stamattina mi sono svegliata alle otto.
Restituite i libri entro questa settimana.
A Capri in inverno il clima è mite.
Passi a chiamarmi, domattina?
Oggi sono andata a scuola.
Ieri ho visto tua madre.
Alle 19.30 andrò al cinema.
Questa mattina sono svegliata alle sei.
Domani andrò in gita a Firenze.
Il 14 febbraio è san valentino.
Questa sera torno a mezza notte.
Oggi ho ricevuto la mia pagella.
L’Unione Europea è nata nel 1993.
Tra poco il garzone ci porterà le pizze.
Stamperò al più presto il documento.
A Pasqua ti regalerò un grosso uovo con la sorpresa.
Nella notte dei cani randagi hanno distrutto il giardino.
D’estate gioco con i miei amici Luca e Marco.
Il corso finirà tra due settimane.
Usciremo tra poco.
Nel 1492 Cristoforo Colombo attraversò l’Atlantico e raggiunse l’America.
Tra cinque minuti suonerà la campanella.
Ieri sono andata al mare.
Domani andrò in montagna.
Lunedì andrò a ritirare le analisi.
Abbiamo invitato Luisa e Marco la settimana scorsa.
Avevamo appuntamento alle dieci.
Halloween cade nel mese di Ottobre.
Oggi non sono andata a scuola.
Nel 2002 abitavo a Milano.
Abbiamo cercato il gattino per tutto il pomeriggio.
Ieri sera ci siamo divertiti tantissimo.
Ieri notte si è verificato un grave incidente lungo la statale.
Al tempo dei miei nonni non c’era il computer.
Di sera mi piace ascoltare il gracidio delle rane.
Antonio ha sposato Lucia nel 1999.
Tornerò per l’ora di pranzo.
Farò i compiti dopo la merenda.
La festa inizierà all’arrivo di Michele.
Il film comincia alle nove.
L’anno prossimo mi trasferirò a Casablanca.
Ha viaggiato di notte.
Comincerà a notte inoltrata.
Arriveranno in serata.
Ci andremo fra maggio e giugno.
Sono uscito verso le sette.
Telefonami intorno alla mezzanotte.
Presto ti darò mie notizie.
Ieri ho visitato l’orto botanico con i miei compagni e insegnanti.
Con te mi diverto sempre.
Mio fratello si alza presto e prepara la colazione.
Un tempo le automobili non esistevano.
Il 10 agosto possiamo ammirare le stelle cadenti.
Charles Dickens nacque nel 1812 e morì nel 1870.
Più tardi i miei amici ed io usciremo, mangeremo una pizza e vedremo un film.
Ieri mio fratello ha presentato la sua fidanzata a mamma e papà.
Nel 1907 Joseph Kipling ricevette il premio Nobel.
Tre anni fa mio zio ha adottato un cagnolino.
A Natale mangiamo il panettone con i canditi.
Tre anni fa la signora Linda ha conosciuto suo marito.
La sera leggo un libro con i miei fratelli.
Quella notte Andrea aveva fatto un brutto sogno.
Presto rinuncerò a questo incarico.
Ieri il nonno ha dipinto il cancello.
Fra due giorni lo rivedrò e gli racconterò l’accaduto.
Alle cinque mio papà finisce il lavoro.
Devi curarti al più presto!
La prima Barbie fu creata nel 1959.
I bambini fanno sempre domande.
Presto arriveranno i miei genitori.
Il mio cane ruba sempre i biscotti.
La mia sorellina guarda ogni mattina i cartoni animati.
Nel pomeriggio Daniele mi porterà una torta.
Oggi la maestra ci ha assegnato un compito.
Non crederò mai alle tue parole.
Il 6 gennaio la befana porta i doni ai bambini.
Nel XIII secolo Gengis Khan creò un vastissimo impero.
Presto comincerà il corso di canto.
Tra poco cominceranno le vacanze.
Verrà l’anno prossimo.
Arrivò nel pomeriggio.
L’editore pubblicherà il libro l’anno venturo.
Farà gli esercizi dopo la merenda.
Domani visiteremo la città antica.
Ieri hanno incontrato il dottor Rossi.
Sono nato nel 1980.
Mi sono svegliata all’alba.
Mi sono alzato col sole.
Siamo arrivati intorno alle tre.
Il venerdì vado in palestra.
La lezione c’è ogni sabato.
Prendo il treno due volte al giorno.
Vado in montagna una volta all’anno.

Continuato:
Ripassammo la parte per quindici giorni.
Ci fermeremo per tre notti.
Il negozio chiude fino al 28 di agosto.
Lo aveva aspettato solo pochi minuti.
Per alcuni giorni nessuno lo vide.
E’ arrivato nel pomeriggio.
Rimango con voi per due settimane.
Lo conosco da molti anni.
Piovve tutto il giorno.
Ti aspetto fino alle dieci.
Finirò in pochi giorni.
La partita durò due ore.
Rimase due ore sotto la pioggia.
Per tre giorni non mi riconobbe.
Rimase per un’ora seduta su una panchina.
L’epidemia durò parecchi mesi.
Ho abitato a Firenze per tre anni.
Questo ragazzo dorme sempre.
Mi ha parlato a lungo di te.
L’albergo offre la colazione dalle otto alle nove.
Ieri Marco ha studiato per tre ore.
Resto in città per tutta l’estate.
Lo spettacolo durò.
Lucia ha guardato la televisione per tutto il pomeriggio.
Aspetto una tua risposta da stamattina.
Durante la partita abbiamo mangiato dieci sacchetti di patatine..
Il tempo è stato bello fino alle dieci.
Ho corso per due ore.
Abito in questo quartiere fin dalla nascita.
Ho fatto la dieta per un mese.
Starà con voi per due settimane.
Per quanto tempo dovrò sopportarti ancora?
Ho provato la canzone dalle dieci alle undici.
La polizia ha interrogato il sospettato per tre ore.
L’attaccante ha commesso un fallo durante la partita.
Ieri sono rimasta a lungo con la nonna.
Ti ho aspettato finora!
Si fermeranno da noi per dieci giorni.
Durante tutta la settimana
ha telefonato tre volte.
Il tempo non migliorerà fino a martedì.
Lo ricorderà per sempre.
Ha aspettato a lungo.
Ride sempre.
Per sei giorni Gaia non ha voluto parlare con me.
Andrea aveva completato il compito in breve tempo.
Giustiniano regnò per 38 anni.
Ho taciuto per tanto tempo.
Non posso uscire fino a domenica.
Ho nuotato per un’ora.
La pioggia cadde per tre giorni.
L’ho frequentato per alcuni mesi.
Nevica da ieri sera e le scuole sono chiuse.
Mio fratello ha fatto i capricci per mezz’ora.
Lo sto leggendo da alcuni giorni.
Da allora non è capitato nessun incidente.
Ti ho aspettato per un’ora.
Le previsioni annunciano nevicate per tre giorni 17.
Piovve tutto il week-end.
Resterò fino a venerdì.
Guidò per tutto il viaggio.
Resterò fino a domani.
L’ho ascoltato tutto il pomeriggio.
Abbiamo studiato Geografia per tre ore.
Mi sono addormentato durante la lezione.
Ho riposato due ore circa.
Stanno discutendo da un’ora.

______________________

PSICOGRAMMATICA MONTESSORI

BIBLIOGRAFIA E LINK UTILI

nuova grammatica

M. Dardano – La nuova grammatica della lingua italiana, Zanichelli

l'autoeducazione nelle scuole elementari
Maria Montessori L’autoeducazione: Nelle scuole elementari (Garzanti Saggi)

educazione e pace
Maria Montessori Educazione e pace

la mente del bambino
Maria Montessori La mente del bambino. Mente assorbente

Il metodo della pedagogia scientifica
Maria Montessori Il metodo della pedagogia scientifica applicato all’educazione infantile nelle case dei bambini. Edizione critica.

educare alla libertà
Maria Montessori Educare alla libertà

la scoperta del bambino
Maria Montessori La scoperta del bambino

impariamo dai bambini a essere grandi
Maria Montessori Impariamo dai bambini a essere grandi

imparo a fare da solo
Maja Pitamic Imparo a fare da solo. Il metodo Montessori per conoscere attraverso l’esperienza

il metodo Montessori
Elisa Balconi Il metodo Montessori
quaderno_montessori
Grammatica moderna nella scuola elementare Montessori, Il quaderno Montessori inverno 1993-94 – E. M. Orizio
Dr. Jean Miller Visit – ottobre 2001 – Seminario sul Linguaggio curato da Joel Rioux) pubblicato da Montessori Australia
Montessori Research and develpopment – Language arts (5 volumi)https://www.montessorird.com/
Montessori for first grade Junior di My Montessori house http://www.mymontessorihouse.com/
Montessori for primary class My Montessori house http://www.mymontessorihouse.com/
Montessori Helper lessons http://montessorihelper.com/

Manuali gratuiti per gli insegnanti 3-6 anni (Inglese):
http://www.infomontessori.com/index.htm
http://www.montessoriworld.org/
http://faculty.fullerton.edu/syen/mts/_link.htm

Manuali gratuiti per gli insegnanti 6-9 (Inglese):
http://www.montessoriworld.org/
http://www.freemontessori.org/
http://www.montessoriforeveryone.com/
http://livingmontessorinow.com/
http://www.home-school.com/Articles/montessori-language-arts-at-home-part-1.php
http://montessoricommons.cc/introduction-to-parts-of-speech/

Manuali disponibili per l’acquisto (Inglese):
https://www.montessorird.com/product-category/teacher-manuals
http://www.mymontessorihouse.com/Montessori_Teaching_Curriculum.html
http://www.montessoritraining.net/curriculum_materials/prices.htm
http://www.montessori-book.com/
http://www.newchildmontessori.com/
http://shop.nienhuis.com/(Montessori matters manuals)
http://www.montessoriathomebook.com/Home.html/
http://keysoftheuniverse.com/elementary/course/category.php?id=17
http://www.etcmontessorionline.com/montessori-curriculum/e1/language-reading/sentence-analysis-level-6-9

curriculum scolastico:
http://www.operanazionalemontessori.it/index.php?option=com_content&task=view&id=26&Itemid=34
http://montessoricompass.com/scope-and-sequence

Fornitori di materiali Montessori
http://www.montessoriequipment.com/
http://www.montessorifactory.com/html_products/Montessori-material-Language-Sentence-Analysis-1st-&-2nd-Set-154.html
http://shop.nienhuis.com/

Fornitori di materiali stampabili (Inglese):
http://www.jmjpublishing.com/
http://www.montessoriforeveryone.com/
https://sites.google.com/site/freemontessoriresources/Home
http://www.montessorimaterials.org/
http://montessorihelper.com/
http://www.montessoriprintshop.com/
http://www.currclick.com/
https://www.teacherspayteachers.com/Store/Montessori-Nature
http://montessori123.com/products/
http://www.montessoriresources.com/
ttp://www.alisonsmontessori.com/