Boccette degli odori Montessori

Boccette degli odori Montessori: presentazioni ed esercizi per bambini del nido e della scuola d’infanzia.

Il materiale è formato da contenitori cilindrici in numero pari (per formare 2, 3, 4, 6 coppie dello stesso profumo) muniti di tappo facilmente rimovibile dal bambini. I due gruppi di contenitori possono essere contrassegnati con tappi di colore diverso (ad esempio 6 beige e 6 grigi), oppure possiamo mettere del nastro adesivo colorato sul contenitore (ad esempio 6 blu e 6 rossi), oppure possiamo utilizzare cotone di colore differente per la sostanza profumata da appaiare.

_________________
Presentazione 1
nido e scuola d’infanzia

Materiali:
– 3 boccette degli odori preparate con batuffoli o pezzette di stoffa  o di carta imbevute di tre essenze diverse
– tavolo o tappeto.

Presentazione:
– invitiamo il bambino a lavorare con noi con le ‘boccette degli odori’
– mostriamo dove si trovano le boccette degli odori sullo scaffale
– se necessario facciamo memorizzare il nome del materiale con una breve lezione in tre tempi
– mostriamo come trasportare il materiale, mettendo una mano ad ogni lato del vassoio coi pollici sul bordo e le altre dita sotto
– posiamo il vassoio sul piano di lavoro, lungo il margine superiore sinistro


– togliamo dal vassoio le tre boccette e mettiamole sul piano di lavoro a formare una linea orizzontale
-cominciando dalla boccetta a sinistra, prendiamo la boccetta, mettiamola davanti a noi. Tenendo la boccetta con una mano togliamo il tappo quindi portiamola al naso e annusiamola. Rimettiamo la boccetta sul tavolo e richiudiamola

– continuiamo allo stesso modo con le altre boccette, prendendo sempre quella a sinistra, cioè procedendo sempre da sinistra a destra


– rimettiamo le boccette nel vassoio, sempre da sinistra  a destra
– riportiamo il materiale sullo scaffale.

_________________
Presentazione 2
nido e scuola d’infanzia

Materiali:
– 3 coppie di boccette degli odori preparate con batuffoli o pezzette di stoffa  o di carta imbevute di tre essenze diverse
– tavolo o tappeto.

Presentazione:
– portiamo al tavolo il materiale e mettiamo il primo vassoio di boccette degli odori al centro  del piano di lavoro, il secondo accanto al primo, alla sua destra


– prendiamo una ad una le boccette del primo vassoio e mettiamole sul piano di lavoro formando una linea orizzontale davanti al vassoio
– prendiamo una ad una le boccette del secondo vassoio e mettiamole sul piano di lavoro formando una linea orizzontale davanti al vassoio


– prendiamo la prima boccetta a sinistra del primo set e mettiamola davanti a noi, poi prendiamo anche la prima boccetta a sinistra del secondo set e mettiamola accanto all’altra


– togliamo il tappo alla prima boccetta e annusiamo, poi togliamo il tappo della seconda e annusiamo anche quella


– se i due odori combaciano, mettiamo le due boccette insieme tra i due vassoi

– se non combaciano, rimettiamo la boccetta di destra al suo posto e scegliamo quella successiva. Continuiamo finché non avremo trovato la boccetta con l’odore che combacia

– al termine dell’esercizio riponiamo le boccette di ogni set nel proprio vassoio e riportiamo il materiale sullo scaffale.

____________________
Presentazione 3
nido e scuola d’infanzia

Materiali:
– 4, 5 o 6 coppie di boccette degli odori preparate con batuffoli o pezzette di stoffa o sacchettini di stoffa (per le spezie)  o pezzetti di carta imbevuti di essenze diverse
– tavolo o tappeto.

Presentazione:
procediamo come illustrato nella presentazione 2 incrementando via via il numero di coppie da formare, fino a sei.

________________

Il materiale usato per le presentazioni è offerto da Montessori 3D di Boboto

________________
Variante 1
scuola d’infanzia

Disponiamo nella stanza fiori, barattoli di spezie, essenze profumate e chiediamo ai bambini di appaiare le boccette degli odori con questi elementi presenti in  classe.

_______________

Variante 2
scuola d’infanzia

Prepariamo insieme alle boccette degli odori le immagini dei fiori o delle spezie usate, in modo che il bambino possa abbinare alle boccette anche le immagini.

____________

Variante 3
nido e scuola d’infanzia

Con i bambini annusiamo diverse varietà di fiori e piante, osserviamole insieme e consideriamo come alcune siano profumate ed altre no.
Se abbiamo a disposizione un giardino, possiamo coltivare coi bambini erbe e piante aromatiche, e anche varietà profumate di fiori.

____________
Variante 4
scuola d’infanzia

Esploriamo coi bambini la relazione che c’è tra odore e sapore. Questo può essere fatto in almeno due modi:
– chiedendo al bambino di mangiare i primi bocconi con il naso tappato, poi di aprirlo
– chiedendo al bambino di identificare il cibo che ha davanti con gli occhi bendati.

____________

Variante 5 – memory
scuola d’infanzia

Posizioniamo i due set di boccette degli odori da appaiare su due tavoli diversi, ad una certa distanza l’uno dall’altro.

______________
Boccette degli odori Montessori
nido e scuola d’infanzia

Note:
– durante la stagione fredda questo materiale non  è consigliabile
– non è possibile preparare più di quattro coppie di boccette perché se ci sono troppe coppie, il naso comincia a sentire un unico odore
– gli odori si deteriorano velocemente e devono essere sostituiti periodicamente. Le boccette devono essere accuratamente lavate prima del riempimento
– è importante scegliere solo odori gradevoli
– prima dell’esercizio può essere utile chiedere al bambino di soffiarsi il naso.

Odori utilizzabili:
– sostanze secche: spezie, erbe aromatiche, pot-pourri, lavanda secca, scorza di limone o arancio, caffè macinato grossolanamente (ben nascosti in involucri di stoffa o carta leggera per evitare il riconoscimento visivo)
– sostanze liquide: vaniglia o altre essenze usate in cucina, profumi, acqua di rose, oli essenziali, ecc.

 Punti di interesse:
– i piccoli tappi che devono essere tolti e rimessi su ogni boccetta degli odori
– la possibilità di insegnare ai bambini come soffiare il naso.

Scopo:
– rendere il bambino consapevole degli odori e dei profumi che lo circondano
– affinare il senso dell’olfatto
– notare le differenze tra gli odori
– sviluppare la capacità di concentrazione, il senso dell’ordine, la coordinazione e l’indipendenza
– rispondere al bisogno di ordine del bambino
– sviluppare tecniche per la risoluzione di problemi (problem solving).

Nomenclatura:
– i bambini possono imparare i nomi delle sostanze usate per le boccette degli odori
– i bambini possono apprendere una serie di parole utili per descrivere gli odori

Controllo dell’errore:
– la capacità del bambino di discriminare odori e profumi
– la capacità del bambino di cogliere disarmonia negli odori.

Età:
dai 2 anni ai 4 anni e mezzo

_______________________